News

Vedere le stelle attraverso i suoni

Wanda Diaz-Merced è un astrofisico che studia l’universo attraverso i suoni. Sin da quando era bambina, nella natia Puerto Rico, Wanda sognava di diventare uno scienziato. All’età di 20 anni, però, un grande ostacolo si è frapposto sul suo cammino: è diventata progressivamente cieca per una malattia degenerativa. In quel momento Wanda, che stava studiando…

Leggi +

Argomento
Cecità e Ipovisione

Cecità e ipovisione: quali gli orizzonti della prevenzione?

I deficit visivi sono della massima importanza nel determinare la qualità di vita delle persone e i costi che gravano sui servizi sanitari. Il Global Burden of Disease Study (GBD) 2015 ha classificato, su scala mondiale, i deficit visivi ed uditivi come secondi solo ai dolori vertebrali come causa degli anni vissuti con disabilità (YLDs)….

Leggi +

Argomento
Cecità e Ipovisione

Be My Eyes: ciechi e ipovedenti “vedono” con gli occhi dei sani

“Be My Eyes” è una app che serve ad aiutare le persone cieche o ipovedenti, ma che è  molto differente da tutte le altre applicazioni hi-tech oggi disponibili negli store Apple o Google per questa stessa finalità. La grande differenza sta nel fatto che “Be My Eyes” si basa sul principio della solidarietà umana che…

Leggi +

Argomento
Cecità e Ipovisione

Mangiare cioccolato può avere effetti positivi sull’acuità visiva

Mangiare molta cioccolata può avere qualche controindicazione sul piano dell’introito calorico, ma sono noti da tempo gli effetti positivi su pressione sanguigna, umore e capacità cognitiva a breve. Poco si sapeva, invece, in merito agli effetti dell’assunzione di cioccolato sulla performance visiva. Le buone notizie arrivano da uno studio pubblicato ad aprile 2018 su JAMA…

Leggi +

Argomento
Cecità e Ipovisione

Cecità evitabile: un quadro d’insieme

Uno studio retrospettivo pubblicato su Lancet nel dicembre 2017 dal Vision Loss Expert Group of the Global Burden of Disease Study ha esaminato le cause di cecità su scala globale nel periodo 1980-2014. Nel 2015 la cataratta risulta ancora essere la prima causa di cecità nelle persone di ogni età in ambito mondiale. Le conclusioni dello…

Leggi +

Argomento
Cecità e Ipovisione

Internet e ipovisione: il Premio Horizon 2018

Il 4 gennaio si celebra ogni anno il World Braille Day, che ricorda la data di nascita di Louis Braille, inventore dell’alfabeto, che da lui prese il nome e che viene utilizzato dalle persone con deficit visivo per leggere e scrivere. Oggi, però, molti ipovedenti non si servono solamente dell’alfabeto Braille per comunicare, ma di applicazioni…

Leggi +

Argomento
Cecità e Ipovisione

OMS e salute degli occhi

La Classificazione Internazionale delle Malattie (ICD) divide la funzione visiva in 4 ampie categorie: –visione normale -compromissione visiva moderata -compromissione visiva grave -cecità Il termine “ipovisione” indica le compromissioni visive moderate e/o gravi, e queste insieme alla cecità rappresentano tutti i difetti della vista. Secondo le ultime stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), 253 milioni…

Leggi +

Argomento
Cecità e Ipovisione

12 ottobre 2017: Giornata mondiale della vista

In occasione della Giornata Mondiale della Vista 2017, che si celebra il 12 ottobre 2017 in tutto il mondo, la IAPB Italia onlus promuove iniziative gratuite in un centinaio di città italiane, con distribuzione di materiale informativo, incontri divulgativi, check-up oculistici gratuiti. La vista è il senso più importante perché permette di raccogliere oltre l’80%…

Leggi +

Argomento
Cecità e Ipovisione

La parola agli ipovedenti

“La parola agli ipovedenti”: questo il titolo del quarto seminario nazionale a loro dedicato, svoltosi sabato 22 ottobre a Roma presso l’Università Sapienza-Policlinico Umberto I. Un esercito di oltre un milione di persone solo nel nostro paese, mentre nel mondo, secondo l’OMS, gli ipovedenti sono 246 milioni e il loro numero è in crescita anche…

Leggi +

Argomento
Cecità e Ipovisione

Buone notizie per i nostri occhi: il buco nell’ozono si sta riducendo

Sembra essere l’inizio della fine per il buco nell’ozono in Antartico! Una nuova analisi dimostra che il buco nell’ozono è adesso, in media, più piccolo e compare più tardivamente rispetto a quanto accadeva nell’anno 2000. Il buco nell’ozono, infatti, si determina ogni primavera nell’emisfero meridionale, lasciando filtrare una quantità di dannosi raggi ultravioletti. Il Protocollo…

Leggi +

Argomento
Cecità e Ipovisione

In giro in autobus in piena autonomia

Moovit, l’app per il trasporto locale più utilizzata su iPhone, dalla fine di marzo ha reso disponibili nella Versione 4.10 importanti funzioni di accessibilità che aiutano ciechi e ipovedenti a viaggiare sui mezzi pubblici. L’autonomia negli spostamenti è indubbiamente una condizione estremamente importante perché le persone non vedenti possano organizzare e gestire la loro quotidianità…

Leggi +

Argomento
Cecità e Ipovisione

Aipoly “vede” il mondo anche per le persone cieche

Aipoly Vision nasce dall’idea di tre giovani ricercatori, poco più che ventenni, Marita Cheng, Simon Edwardsson e l’italiano Alberto Rizzoli, presso la Singularity University del parco di ricerca della Nasa in California. Si tratta di una App che consente a ciechi e ipovedenti di riconoscere circa 1.000 oggetti diversi e 900 colori in quanto descrive…

Leggi +

Argomento
Cecità e Ipovisione