News

Gravidanza e patologie oculari

Retinopatia diabetica, retinopatia proliferativa e distacco retinale essudativo

Le modifiche fisiologiche che avvengono durate il periodo gestazionale, come l’aumento della pressione sanguigna e dei livelli di cortisolo nel siero, l’iper-coagubilità del sangue e condizioni transitorie di insulino-resistenza, potrebbero favorire la comparsa di alcune malattie oculari, come la retinopatia ipertensiva o la retinopatica diabetica (RD), quest’ultima soprattutto se in presenza di diabete.

In particolare, alcuni gruppi di ricerca, tra qui il Diabetes Control and Complications Trial Research Group, hanno dimostrato che la progressione della RD avviene con una velocità doppia nelle donne in gravidanza.

Secondo gli Specialisti del settore, i fattori di rischio implicati in questa rapida progressione della RD nelle donne gravide e diabetiche, potrebbero essere, oltre alla presenza di RD antecedente alla gravidanza:

– la durata del diabete;

– l’ipertensione;

– la nefropatia.

Quindi, gli Esperti suggeriscono alle donne affette da diabete e in cerca di una gravidanza di massimizzare i controlli glicemici sia prima del concepimento che durante tutto il primo trimestre, un’azione preventiva finalizzata sia alla gestione della patologia diabetica per se, ma anche alla riduzione del rischio di una progressione più veloce della RD.

Per le pazienti, invece, soggette ad una lieve retinopatia non proliferativa, gli esami all’occhio andrebbero effettuati ogni 3/6 mesi; mentre per le donne che presentano una retinopatia non proliferativa grave, sarebbe consigliato sottoporsi ad una valutazione completa dell’occhio ogni mese per 3 mesi e per un periodo di almeno un anno dopo il parto.

Inoltre, alcuni recenti studi hanno messo in evidenza che nelle pazienti gravide la sindrome di HELLP (Hemolysis, Elevated Liver enzymes, Low Platelets), una patologia complessa caratterizzata da emolisi, elevati livelli di enzimi epatici e da una riduzione del numero delle piastrine, potrebbe essere associata ad un distacco retinale essudativo bilaterale ed emorragie del vitreo.

Dunque, risulta evidente che le donne gravide, soprattutto ove affette da patologie concomitanti al periodo gestazionale, non devono sottovalutare l’importanza di un adeguato programma di screening e controllo della vista e dell’occhio al fine di ridurre il rischio di insorgenza di alcune patologie oculari, anche gravi.

 Bibliografia

– Diabetes Care 2017. http://care.diabetesjournals.org/content/40/Supplement_1

– How to manage retinal disease in pregnant patients. Modern Retina- from Ophthalmology Times. http://modernretina.modernmedicine.com/modern-retina/news/how-manage-retinal-disease-pregnant-patients?page=0,0

– The Diabetes Control and Complications Trial Research Group. Diabetes Care (2000) 23(8): 1084–1091.

Condividi
Valuta
Pubblicato il
giovedì, 9 marzo 2017
Argomento
Retina