Medico

In condizioni fisiologiche, il globo oculare è protetto e coperto da una comunità di microrganismi non patogeni, il microbioma oculare. Tuttavia, in caso di trauma penetrante, casuale, chirurgico o associato ad iniezione associato ad iniezione, la lesione che si genera può facilitare la migrazione di questi microrganismi all’interno dell’occhio stesso, con seguente esito infettivo. Basta pensare che fino all’82% dei casi di endoftalmite post-cataratta sono causati dalle stesse comunità microbiche che popolano l’occhio, stima che sottolinea il bisogno di conoscere e monitorare la distribuzione di tali microrganismi oculari e la loro eventuale resistenza agli antibiotici.

Le infezioni oculari possono essere di varia natura, complessità e gravità. La congiuntivite batterica è probabilmente l'infezione più comune, mentre la più grave, ma meno comune, è l’endoftalmite, che, nella…...

Leggi

Una breve rassegna sulle molecole associate ad uno o più stadi della RD.

Una maggiore conoscenza dei meccanismi molecolari d’insorgenza e della sequenza temporale delle diverse componenti patogenetiche della retinopatia diabetica (RD) e dell’edema maculare diabetico (EMD), è una delle sfide che attualmente…...

Leggi

Il microbioma della superficie oculare

La conoscenza del microbioma della  superficie oculare può aiutare lo Specialista a riconoscere quando sussistono i fattori di rischio di infezione intraoculare e nella determinazione della profilassi antibiotica più efficace. Diversità…...

Leggi

L’importanza di una metodica di screening sensibile e specifica sta spingendo diversi gruppi all’identificazione di biomarcatori della retinopatia diabetica.

La complicanza oculare più comune nei soggetti affetti da diabete e che costituisce la principale causa di cecità nei paesi economicamente sviluppati è la retinopatia diabetica (RD). Una diagnosi precoce e una terapia tempestiva sono elementi…...

Leggi

IOL toriche routine o eccezione?

La chirurgia della cataratta è, ormai da tempo, una chirurgia refrattiva del cristallino.

La rimozione della lente, più o meno opaca, e l’impianto di un cristallino artificiale, consentono di correggere il difetto refrattivo pre-operatorio, producendo una ametropia post-chirurgica che migliora la qualità e…...

Leggi

“To be of use to the world is the only way to be happy”
 Hans Christian Andersen

Carissimi Lettori, è con grande piacere che vi presento questo numero speciale de “l’Oculista italiano” focalizzato su alcuni importanti argomenti di chirurgia refrattiva della cataratta discussi da importanti opinion leader…...

Leggi

Nel 2020 sono previsti 50.000 morti per infezioni non più curabili dagli antibiotici in uso.

La penicillina ha segnato l’inizio dell’era antibiotica, a cui dobbiamo la salvezza di milioni di persone e un contributo rilevante all’allungamento della vita media. Oggi la penicillina è facile da…...

Leggi

Malattia di Stargardt e protesi retiniche

Nuove speranze dal primo impianto effettuato all’Ospedale Careggi di Firenze.

La malattia di Stargardt è una forma rara di malattia degenerativa della retina, che colpisce, su base ereditaria, una persona su 10.000. Si tratta, come nel caso della Retinite Pigmentosa, di una maculopatia degenerativa…...

Leggi
Congressi