eye pills

Eye Pills Covid-19 n. 8

Mascherine e secchezza oculare

L’utilizzo delle mascherine facciali  può essere causa di fenomeni di irritazione a carico della superficie oculare.

Da più di un anno la popolazione di tutto il mondo cerca di convivere con la pandemia da COVID-19, adottando tutte le misure che possono essere utili a ridurre il rischio di trasmissione dell’infezione da SARS-Cov-2. In questo processo di adattamento, un nuovo capo di abbigliamento è entrato a far parte della routine quotidiana: la mascherina facciale.

Tutte le linee guida sanitarie e governative ne raccomandano l’utilizzo come mezzo di prevenzione primaria, ma sembra che indossarla per un tempo prolungato venga percepito come fonte di discomfort e sia associato a disturbi quali mal di testa, lievi difficoltà respiratorie, irritazione della pelle, sudorazione e appannamento degli occhiali.

Per quanto riguarda l’apparato oculare, si ipotizza un incremento dei sintomi di secchezza oculare, un fenomeno che è stato riportato per la prima volta nel giugno 2020 da un oculista americano, il dott. Darrel E. White, che ha anche coniato l’acronimo MADE: Mask-Associated Dry Eye. A questa problematica estremamente attuale  è dedicata la review:

Self-reported symptoms of mask-associated dry eye: A survey study of 3,605 people
Boccardo L.

Cont Lens Anterior Eye. 2021 Jan 20;S1367-0484(21)00007-2.

Grafico relativo alle percentuali di partecipanti che riportano sintomi di discomfort oculare. Op. cit.

La dott.ssa Laura Boccardo dell’Università di Firenze ha raccolto ed elaborato i dati forniti da 3.605 persone attraverso un questionario distribuito attraverso Google Forms su diverse piattaforme social.

Il survey ha rilevato che 2.447 partecipanti riferivano sintomi di discomfort oculare, il 26,9% ha dichiarato che i sintomi erano acuiti dall’indossare la mascherina e il 18,3 % del totale accusava un dry eye associato alla mascherina (MADE).

Dal momento che il protrarsi della pandemia, molto probabilmente, prolungherà la necessità di indossare in modo regolare la mascherina, gli oculisti dovrebbero innanzitutto essere sensibilizzati a rilevare eventuali segni clinici nei loro pazienti che lamentano i sintomi soggettivi della MADE, anche per prevenire forme di rifiuto di questo DPI.

Sarebbe, inoltre, opportuno raccomandare metodi corretti per ridurre il discomfort oculare, quali misure lenitive come:
– l’utilizzo regolare di lubrificanti oculari
– limitare il più possibile la permanenza in ambienti con aria condizionata
– effettuare pause frequenti nell’utilizzo dei device digitali.

Potete leggere il testo integrale della review attraverso questo link

Buona lettura

 

Potrebbero interessarti anche:

Eye Pills – COVID-19 n. 1

Eye Pills – COVID-19 n. 2

Eye Pills – COVID-19 n. 3

Eye Pills – COVID-19 n. 4

Eye Pills – COVID-19 n. 5

Eye Pills – COVID-19 n. 6

Eye Pills – COVID-19 n. 7