articoli

L’Ulcera corneale

L’ulcera corneale è una lesione dell’epitelio della cornea, che può coinvolgere e penetrare anche negli strati corneali più profondi (stroma). Si tratta di una condizione potenzialmente pericolosa per la vista, poiché, anche con un trattamento tempestivo, i pazienti possono incorrere in complicanze, tra cui cicatrici o perforazioni corneali, glaucoma, cataratta o sinechie (aderenze pupillari) e perdita della vista. È quindi essenziale che l’ulcera corneale venga diagnosticata e trattata tempestivamente.

La maggior parte delle ulcere corneali è di origine infettiva, le principali cause sono:

  • -infezioni batteriche, comunemente determinate dall’usura delle lenti a contatto, da abrasioni corneali o da traumi oculari, altri fattori di rischio includono il diabete, interventi chirurgici oculari, malattie croniche oculari, uso di corticosteroidi o farmaci oculari contaminati ed il lavoro agricolo;
  • -infezioni virali, in questo caso gli herpes virus rappresentano la causa più comune di cheratite virale, nonché di cecità corneale infettiva unilaterale nei Paesi sviluppati;
  • -infezioni fungine, rappresentano il 5-10% di tutte le infezioni corneali. Sono molto frequenti in ambienti agresti caldo-umidi e derivano spesso da traumi corneali seguiti da esposizione a piante o materiale vegetale;
  • -infezioni da protozoi, tra questi Acanthamoeba, presente in acqua dolce e suolo, può causare cheratiti e ulcere corneali, principalmente nei portatori di lenti a contatto.

Sebbene la maggior parte delle ulcere corneali sia di origine infettiva, si distinguono anche cause non infettive o associate a malattie vascolari del collagene.

La diagnosi di ulcera corneale

L’esame fisico per la diagnosi di ulcera corneale include il test dell’acuità visiva, la misurazione delle pressioni intraoculari e l’esame della funzione pupillare. Per l’oftalmologo sarà necessario, inoltre, determinare la dimensione, la posizione e la forma della lesione.

In generale, tra i sintomi più comuni di ulcera corneale riconosciuti dal medico, sono presenti dolore, fotofobia, rossore e un grado variabile di perdita della vista.

Trattamento dell’ulcera corneale

Il trattamento delle ulcere corneali consiste, in prima battuta, nella somministrazione di antibiotici topici, in alcuni casi l’oftalmologo può decidere di prescrivere anche corticosteroidi adiuvanti.

Nel caso di ulcere corneali di origine virale, il trattamento comprende antivirali topici e steroidi topici adiuvanti. Le ulcere fungine tendono ad avere esiti peggiori di quelle batteriche poiché sono disponibili molte meno opzioni di trattamento.

Ulcere corneali e lenti a contatto: l’importanza dell’educazione del paziente

Il fattore di rischio più significativo per le ulcere corneali è l’uso non corretto di lenti a contatto. Pertanto, l’educazione del paziente sull’uso e la gestione corretta delle lenti a contatto rappresenta uno degli aspetti più importanti nella prevenzione di questa patologia. È infatti fondamentale che il portatore di lenti a contatto abbia chiare le istruzioni su come indossarle, pulirle e conservarle correttamente, nonché sull’importanza di evitarne l’uso notturno o prolungato e sui rischi correlati all’uso durante gli sport acquatici.

Bibliografia:

Liza B. Byrd, Nathan Martin, Corneal Ulcer, In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2021 Jan.

Condividi
Valuta
Pubblicato il
venerdì, 30 Aprile 2021
Argomento
Lesioni Corneali

  C’è molto di più per te se ti iscrivi qui

Mandaci i tuoi commenti, le tue richieste e le tue proposte per arricchire i contenuti del nostro portale.