articoli

Disturbi oculari e spondiloartriti: quale correlazione?

L’artrite reattiva è una malattia che appartiene al gruppo delle spondiloartriti, un insieme di malattie che colpiscono il tessuto connettivo e si manifestano con un forte stato infiammatorio a carico delle articolazioni. A differenza delle altre spondiloartriti, le cui cause non sono ancora ben note, l’artrite reattiva ha sicuramente un’origine infettiva, e può comparire da 1 a 4 settimane dopo l’insorgenza di un’infezione del tratto genitourinario o gastrointestinale. Nonostante i problemi articolari rappresentino la conseguenza principale della malattia, l’attivazione del sistema immunitario che consegue all’insorgenza dell’infezione può portare alla comparsa di sintomi che riguardano anche altre parti del corpo, incluso l’occhio. Le persone affette da artrite reattiva, infatti, sono spesso soggette a congiuntivite, e uno studio scientifico recentemente pubblicato ha dimostrato che questo potrebbe essere dovuto proprio alla natura infettiva della malattia. I ricercatori che hanno condotto lo studio hanno messo a confronto alcuni soggetti affetti da osteoartrite, una malattia cronica che colpisce le articolazioni, e da varie forme di spondiloartriti, inclusa l’artrite reattiva. Dai risultati è emerso che le persone più soggette a disturbi oculari sono proprio quelle affette da artrite reattiva, e che il disturbo oculare più comunemente osservato in questi pazienti è la congiuntivite, seguita dall’uveite anteriore. Nella maggior parte delle persone affette da artrite reattiva che mostrano anche patologie oculari, inoltre, la malattia articolare ha avuto origine da un’infezione ben precisa, quella da Chlamydia trachomatis, un batterio responsabile di una delle malattie sessualmente trasmissibili più comuni, la clamidia. Questo dato è particolarmente interessante, poiché i casi di artrite reattiva cronica provocata proprio da C. trachomatis sono i più frequenti. L’associazione tra artrite reattiva, patologie oculari e C. trachomatis lascia pensare a un coinvolgimento diretto di questo batterio nello sviluppo sia del disturbo articolare che delle malattie dell’occhio ad esso correlate.

 

Oltre alla congiuntivite, anche l’uveite si presenta spesso in caso di artrite reattiva, ma è soprattutto associata a un’altra malattia del gruppo delle spondiloartriti, la spondilite anchilosante, una patologia cronica delle articolazioni che può rappresentare un’evoluzione dell’artrite reattiva, quando quest’ultima non è trattata adeguatamente. I ricercatori suggeriscono di considerare la presenza di uveite in tutti i maschi giovani con dolori alla schiena come potenziale campanello d’allarme per la diagnosi di spondilite anchilosante. In questo modo sarebbe possibile giungere a una diagnosi tempestiva che consenta di iniziare una terapia adeguata e di arrestare la progressione della malattia.

 

Fonte:

B?nicioiu-Covei S. et al, Correlations between infection patterns and eye damage in reactive arthritis. Rom J Morphol Embryol. 2019; 60(2):601–604

Condividi
Valuta
Pubblicato il
lunedì, 16 Dicembre 2019
Argomento
Infezioni Oculari