articoli

Trattamento della secchezza oculare – P. Aragona

La produzione e il turn-over di un film lacrimale efficiente sono una condizione essenziale per la salute della superficie oculare

L’occhio è rivestito all’esterno da un sottile strato di lacrime, chiamato film lacrimale, che rappresenta il complesso prodotto finale dell’attività di strutture appartenenti a un’unità funzionale nota come superficie oculare. Di questa fanno parte l’apparato lacrimale, deputato alla produzione ed alla escrezione delle lacrime, le palpebre, la congiuntiva, il limbus, la cornea. Il film lacrimale rappresenta, quindi, l’interfaccia esistente tra l’occhio e l’ambiente esterno e svolge compiti di protezione, nutrimento ed ha funzioni ottiche. La sua struttura è costituita da una miscela di acqua, mucine, lipidi, prodotti del metabolismo epiteliale, detriti cellulari e cellule del sistema immunitario.
Insulti diversi possono alterare il film lacrimale: fattori esterni quali vento, aria condizionata, bassa umidità dell’aria, fumo, corpi estranei (incluse le lenti a contatto), microrganismi (come virus, batteri e miceti), attività visive come l’uso protratto di video-terminali, farmaci sistemici o topici. Tutti questi fattori possono provocare una sofferenza della superficie oculare la cui gravità varia dalla semplice insorgenza di sintomi di discomfort alla presenza di lesioni che possono interferire anche considerevolmente con la qualità della visione.

Leggi tutto +

 

 

 

 

Condividi
Valuta
Pubblicato il
martedì, 16 dicembre 2014
Argomento
Dry Eye