News

La SOI ha festeggiato il suo 150mo compleanno

L’evento, organizzato in concomitanza del congresso di primavera, ha avuto come cornice il suggestivo Roma Convention Center ‘La Nuvola’, firmato da Fuksas.

Nata nel 1869, la Società oftalmologica italiana (SOI) nel 2019 ha compiuto 150 anni e per celebrare la ricorrenza il ministero dello Sviluppo economico ha realizzato un francobollo celebrativo, mentre l’Istituto poligrafico, in collaborazione con la Zecca dello Stato, ha coniato una medaglia commemorativa.

La cerimonia di presentazione dell’emissione e annullo postale del francobollo e di consegna della medaglia si è svolta il 23 maggio nella Aula Auditorium del Roma Convention Center ‘La Nuvola’.

Le celebrazioni per il compleanno di SOI sono state inserite nel corso del 17mo Congresso Internazionale SOI, che si è svolto a Roma dal 22 al 25 maggio.

Agli esperti giunti nella Capitale da tutto il mondo per la quattro giorni congressuale, si è aggiunto come prestigioso moderatore Bruno Vespa, noto giornalista e conduttore del programma Rai 1 ‘Porta a Porta’.

“La SOI – evidenzia il presidente, Matteo Piovella – è l’associazione medico scientifica specialistica più antica d’Italia e punto di riferimento dei 7 mila medici oculisti del Paese. E ora siamo davvero soddisfatti perché la SOI ha ricevuto i riconoscimenti da parte dello Stato e dalle Istituzioni, che tutti ci aspettavamo. Il francobollo commemorativo è emesso in concomitanza con quello in onore di Leonardo Da Vinci e il conio della medaglia esprime significati artistici sulla funzione e sull’operato di SOI. Questo testimonia la particolarità del momento e quanto i medici oculisti sono apprezzati per la dedizione e la loro professionalità”.

Ai presenti è stato consegnato il bollettino illustrativo del francobollo che accompagna normalmente ogni emissione, con una scheda tecnica e il testo illustrativo. Quanto alla medaglia, è stata realizzata a tiratura limitata, 10 pezzi, nella versione d’oro zecchino. Una medaglia in particolare è stata donata al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dal presidente SOI durante l’incontro organizzato nello stesso giorno. Nel corso della cerimonia vengono presentati i due volumi a cura di Filippo Cruciani “Storia e cronache della Soi”, che raccontano con testimonianze inedite i 150 della Società oftalmologica italiana.

SOI: la sua storia e le sue finalità 

Nel 1869, prima ancora che fosse completata l’unità d’Italia, fu costituita a Firenze la SOI, con lo scopo di promuovere e diffondere le scoperte scientifiche in un momento storico in cui le comunicazioni risultavano difficili.

Ad oggi, i principi ispiratori della SOI a salvaguardia della vista e a sostegno dell’Oftalmologia non sono stati mai rimessi in discussione. Anzi, nel lungo percorso dalla costituzione della Società, le innovazioni proposte sono sempre state coniugate all’aderenza e alla continuità con lo statuto originario del 1869.

Attualmente SOI è un ente morale giuridicamente riconosciuto e in quanto tale, è sottoposto alla Prefettura di Roma con riguardo al controllo dell’attività, dei cambiamenti di statuto o regolamento e dei bilanci.

 

Dunque, la SOI ha un ruolo insostituibile che affonda le sue radici nella storia, a garanzia della qualità del servizio erogato ai pazienti, a tutela della professione e della ricerca, tramite promozione di campagne di sensibilizzazione, di eventi e della formazione specialistica.

 

 

Condividi
Valuta
Pubblicato il
mercoledì, 29 Maggio 2019
Argomento
Generico