interviste

Update Maculopatia

Le maculopatie e gli ultimi sviluppi della terapia medica sono al centro della nostra intervista alla dott.ssa Monica Varano, Responsabile del Servizio di Retina Medica dell’IRCCS Fondazione Bietti, uno degli opinion leader italiani più qualificati in ambito Retina medica.

Potremmo cominciare con un breve update sulla principale svolta nel trattamento della DMLE umida: la somministrazione intravitreale degli anti-VEGF. Quali sono, a Suo avviso, i protocolli di somministrazione da raccomandare in base ai dati clinici attualmente disponibili?
Dopo la scoperta del VEGF, il trattamento farmacologico è apparso il mezzo più efficace per inibire la degenerazione maculare legata all’età di tipo essudativo. I farmaci capaci di inibire l’angiogenesi agiscono bloccando l’azione dei fattori di crescita dei neovasi, arrestandone lo sviluppo. Il Ranibizumab, farmaco anti-VEGF rimborsabile dal SSN, viene somministrato inizialmente con tre iniezioni a distanza di un mese fra loro e continuato fino a che è ottenuta l’acuità visiva massima stabile e non si evidenziano più segni di attività della malattia. Il ritrattamento viene iniziato se il paziente subisce una qualsiasi perdita di acuità visiva dovuta alla patologia o un importante cambiamento morfologico. È necessario un monitoraggio mensile del paziente per avere il massimo risultato dalla terapia.

Leggi tutto +
Condividi
Valuta
Pubblicato il
mercoledì, 17 dicembre 2014
Argomento
Retina