Traumi oculari e disturbo da deficit di attenzione

C’ è un collegamento tra i traumi oculari e il disturbo da deficit dell’attenzione? I traumi oculari costituiscono una delle cause più importanti di perdita permanente della vista, oltre ad avere un forte impatto sulla qualità della vita. Infatti, anche traumi meno gravi possono provocare dolore e disagio, con conseguenze sul lavoro, sulla qualità della vita e sui costi a carico del sistema sanitario. Per questa ragione, conoscere le popolazioni a rischio, per mettere in atto misure preventive, può essere molto importante.

Il disturbo da deficit dell’attenzione/iperattività (ADHD) è un disturbo neuropsichiatrico dello sviluppo che esordisce precocemente, durante l’infanzia, ma i cui sintomi persistono anche durante l’adolescenza e in età adulta. È caratterizzato da disattenzione, iperattività e impulsività, che compromettono la vita quotidiana degli individui colpiti.

È stato osservato che il rischio di incidenti e traumi è più alto nelle persone con ADHD rispetto alla popolazione che non presenta questo disturbo. Ad esempio, alcuni studi hanno dimostrato che c’è una maggiore incidenza di traumi muscolo-scheletrici associati a incidenti stradali nelle persone che soffrono di disturbo da deficit dell’attenzione/iperattività. Ciò, probabilmente, è dovuto alle caratteristiche comportamentali tipiche dell’ADHD che, come detto, includono problemi di coordinazione motoria, comportamenti aggressivi, iperattività, impulsività e problemi di attenzione. A causa di queste caratteristiche, le persone con ADHD vanno più spesso incontro a ricoveri ospedalieri per incidenti e traumi di vario tipo.

Traumi oculari e ADHD negli adulti: lo studio

Sebbene siano stati pubblicati diversi studi che hanno esplorato la correlazione tra traumi oculari e la presenza di ADHD nei bambini, ancora poco si sa per quanto riguarda la popolazione adulta.

Un recente studio ha, quindi, indagato se anche i traumi oculari, come gli altri tipi di infortuni, fossero più comuni nelle persone con ADHD e ha identificato i tipi di lesioni oculari più diffuse tra gli individui adulti con questo disturbo.

In particolare, sono stati considerati pazienti di età compresa tra i 18 e i 65 anni, con un’età media di 36 anni, divisi in due gruppi, uno con persone affette da ADHD e uno formato da individui sani, tutti con traumi oculari dovuti a incidenti.

Tutti i pazienti sono stati sottoposti a un esame oftalmologico approfondito, che ha compreso la valutazione dell’acuità visiva, della pressione intraoculare, l’esame con lampada a fessura e l’ecografia oculare. Le stesse valutazioni sono state effettuate anche per il gruppo di controllo.

Le conclusioni della ricerca

Dai risultati dello studio è emerso che i pazienti ADHD più colpiti da trauma oculare sono soprattutto giovani maschi.

Le cause dei traumi oculari sono state classificate in tre sottogruppi principali: attività all’aperto, incidenti domestici e attività legate al lavoro. Allo stesso modo, sono stati creati tre sottogruppi di pazienti in base alle condizioni cliniche: pazienti con problemi della superficie oculare (ad esempio, abrasione corneale o lesione chimica), con traumi contusivi (come ifema, cataratta o edema retinico) e con lesioni a bulbo aperto (ad esempio, penetrazione, perforazione o presenza di corpi estranei intraoculari).

Secondo questo studio, i traumi oculari legati ad alcune attività all’aperto, tra cui lo sport, il campeggio, la guida di veicoli a motore, sono maggiormente associati alla presenza di ADHD, rispetto ai traumi oculari dovuti a incidenti domestici. In particolare, i traumi sarebbero correlati ad alcuni tratti comportamentali tipici, legati all’impulsività. Per questo motivo, nel caso di attività all’aperto più a rischio, sarebbe necessaria una prevenzione più accurata.

Inoltre, è stato osservato che i sintomi dell’ADHD (disattenzione, iperattività, disturbo oppositivo provocatorio e disturbo della condotta) sono significativamente più presenti nei pazienti con traumi a bulbo oculare aperto.

In conclusione, lo studio ha permesso di osservare che alcune modalità comportamentali tipiche delle persone affette da ADHD, tra cui l’impulsività, potrebbero effettivamente essere correlate con un più alto rischio di incorrere in traumi oculari. Inoltre, gli incidenti sembrano essere più frequenti durante lo svolgimento di attività all’aria aperta, rispetto agli incidenti domestici.

Dr. Carmelo Chines
Direttore responsabile

Bibliografia

Keles A, Ilhan C, Karayagmurlu A, Citirik M, Yetkin E, Karatepe MS, Varol E. Association between ocular trauma and attention-deficit/hyperactivity disorder in adult patients. Indian J Ophthalmol. 2022 Apr;70(4):1350-1355.