Combinazione netilmicina/desametasone nel trattamento dell’infiammazione congiuntivale

La congiuntivite è una condizione molto comune, sia negli adulti che nei bambini, e può avere una gran varietà di eziologie, infettive e non. Nella maggior parte dei casi di congiuntivite infettiva, l’origine è virale, ma è possibile anche un’eziologia batterica, normalmente riconoscibile dalla presenza di secrezione purulenta.

In questi casi, un trattamento efficace richiede sia l’eliminazione dell’infiammazione della superficie oculare che l’eradicazione del ceppo batterico responsabile. Per questa ragione, nonostante la congiuntivite sia spesso di natura autolimitante, di solito viene prescritto ai pazienti un antibiotico topico ad ampio spettro. Inoltre, poiché la congiuntivite in fase attiva viene controllata meglio con preparati contenenti steroidi, vengono spesso utilizzate combinazioni di steroidei e antibiotici topici.

La combinazione tra trattamento steroideo e antibiotico si rende necessaria anche perché la valutazione microbiologica non viene eseguita di routine nel caso della congiuntivite.

La somministrazione di queste combinazioni, inoltre, ha numerosi vantaggi, che includono:

  • una migliore compliance;
  • costi inferiori;
  • la riduzione del potenziale effetto di wash-out.

Come scegliere la combinazione di steroidi/antibiotici

La scelta tra le diverse combinazioni fisse di steroidi/antibiotici disponibili dipende dal pattern di resistenza batterica all’antibiotico incluso nella formulazione. Una delle combinazioni fisse di steroidi/antibiotici disponibile contiene desametasone e netilmicina (in particolare, 0,1% di desametasone e lo 0,3% di netilmicina), ed è appropriata per tutte le condizioni infiammatorie oculari per le quali è indicato un corticosteroide e dove sia presente un’infezione oculare batterica superficiale o un rischio di infezione oculare batterica.

Il desametasone è uno dei corticosteroidi più utilizzati in oftalmologia e si è dimostrato altamente efficace nel trattamento dell’infiammazione oculare. La componente antibiotica di tale combinazione, la netilmicina, è un aminoglicoside di terza generazione, caratterizzato da:

  • un ampio spettro di attività, che comprende anche i ceppi meticillino-resistenti;
  • un basso livello di tossicità congiuntivale e corneale;
  • un alto tasso di efficacia nel trattamento della congiuntivite batterica.

Inoltre, questa combinazione ha anche dimostrato di essere sicura ed efficace nel controllo dell’infiammazione oculare dopo un intervento di cataratta.

Efficacia della combinazione netilmicina/desametasone nel trattamento della congiuntivite batterica

La combinazione netilmicina/desametasone nel trattamento dell’infiammazione oculare esterna che richiede un trattamento antibiotico si è dimostrata efficace nel ridurre i segni e sintomi di infiammazione congiuntivale e secrezione congiuntivale.

L’entità della riduzione dell’iperemia congiuntivale ottenuta dopo il trattamento si assesta, infatti, sul 70%, senza nessun effetto di rebound alla fine della terapia. Inoltre, il tasso di risposta (cioè la percentuale di pazienti che mostrano un miglioramento clinico significativo) risulta di circa il 90%.

Questi risultati, inoltre, si sono dimostrati equivalenti a quelli della combinazione desametasone/tobramicina. Infatti, uno studio di equivalenza multicentrico in doppio cieco, condotto su circa 140 pazienti, ha confrontato l’efficacia della combinazione desametasone/netilmicina con quella della combinazione desametasone/tobramicina nel trattamento dell’infiammazione oculare esterna che richiedeva un trattamento antibiotico.

I risultati dello studio hanno dimostrato che le due combinazioni fisse di steroidi/antibiotici erano equivalenti nel ridurre segni e sintomi.

I dati confermano, inoltre, che i patogeni batterici sono isolati da una bassa percentuale di pazienti con segni clinici di congiuntivite (un terzo nello studio), ma che questo risultato non incide sull’efficacia clinica di una combinazione steroide/antibiotico. Tuttavia, è stato osservato comunque un alto tasso di eradicazione in caso di infezione in tutti i pazienti, a conferma dell’efficacia degli aminoglicosidi nel trattamento delle infezioni del segmento anteriore dell’occhio.

Dr. Carmelo Chines
Direttore responsabile

Bibliografia

Faraldi F, Papa V, Rasà D, Santoro D, Russo S. Netilmicin/dexamethasone fixed combination in the treatment of conjunctival inflammation. Clin Ophthalmol. 2013;7:1239-44.