rassegne stampa

RASSEGNA STAMPA – OI MAGGIO 2018

1. A new perspective on lipid research in age-related macular degeneration. van Leeuwen EM et al. Prog Retin Eye Res. 2018 May 4. pii: S1350-9462(17)30127-1. doi: 10.1016/j.preteyeres.2018.04.006.

Esiste la necessità di trovare nuove strategie di trattamento che possano prevenire o ritardare l’insorgenza o la progressione della degenerazione maculare legata all’età (DMLE). Diverse geni coinvolti nel metabolismo dei lipidi e delle lipoproteine sono stati studiati, ma non si riesce ancora a comprendere appieno come i lipidi circolanti o il metabolismo lipidico locale contribuiscano all’insorgenza della DMLE. In questa review viene valutata la letteratura scientifica  a riguardo e, soprattutto, la possibilità di nuove strategie terapeutiche basate sull’omeostasi lipidica.

2.Vision-Targeted Health-Related Quality of Life in Adult Survivors of Retinoblastoma. Friedman DN et al. JAMA Ophthalmol. 2018 Apr 26. doi: 10.1001/jamaophthalmol.2018.1082.

I pazienti adulti, che sono stati affetti e curati, per il retinoblastoma sono a rischio di esiti oculo-visivi avversi. Per questi sopravvissuti in letteratura sono disponibili dati limitati sulla qualità della vita (HRQoL) a lungo termine, in particolare legata alla visione. Questo studio retrospettivo condotto su pazienti adulti sopravvissuti al retinoblastoma è stato condotto presso 3 centri medici accademici di New York e applicando un modello a questionario. I risultati suggeriscono che i problemi oculo-visivi correlati al retinoblastoma sono associati agli esiti funzionali e alla HRQoL correlata alla vista, in particolare nei soggetti con malattia bilaterale.

3.Bilateral Keratoconus Induced by Secondary Hypothyroidism After Radioactive Iodine Therapy. Lee R et al. J Refract Surg. 2018 May 1;34(5):351-353. doi: 10.3928/1081597X-20171031-02.

Case report su cheratocono bilaterale, rapidamente progressivo, indotto dall’ipotiroidismo secondario dopo terapia con iodio radioattivo che è stato trattato successivamente con cross-linking corneale. Il caso fornisce la prova della relazione tra lo sviluppo del cheratocono e la disfunzione della ghiandola tiroidea.

4.Ultrasonographic Prenatal Imaging of Fetal Ocular and Orbital Abnormalities. Ondeck CL et al. Surv Ophthalmol. 2018 Apr 26. pii: S0039-6257(17)30217-5. doi: 10.1016/j.survophthal.2018.04.006.

Le anomalie oculari e orbitali, tra cui cataratta congenita, ipertelorismo, ipotelorismo, dacriocistocele, tumori orbitali/masse e displasia septo-ottica possono essere rilevate in fase prenatale mediante ultrasuoni o risonanza magnetica. In questo studio vengono descritti i risultati ecografici caratteristici di queste malattie.

5.Macular Corneal Dystrophy: A Review. Aggarwal S et al. Surv Ophthalmol. 2018 Mar 28. pii: S0039-6257(17)30101-7. doi: 10.1016/j.survophthal.2018.03.004.

La distrofia corneale maculare (macular corneal dystrophy – MCD) è una distrofia stromale corneale che porta a progressiva perdita della vista. La MCD è una condizione autosomica recessiva in cui vi è un’anormalità della sintesi del proteoglicano. Questa review parte dalle tecniche di imaging, come la microscopia confocale in vivo e l’OCT del segmento anteriore, utili a comprendere i cambiamenti ultra-strutturali della cornea senza bisogno di biopsie tissutali, per passare alla disamina dei trattamenti che spaziano dalla cheratoplastica penetrante atta a sostituire la cornea opacizzata, alla cheratoplastica lamellare profonda anteriore e alla cheratectomia fototerapeutica. Inoltre, la review cita le tecniche di trattamento più recenti e ancora in fase di studio come le terapie di targeting genico e le terapie di sostituzione enzimatica.

6. Clinical characteristics and treatment outcomes of natural killer/T-cell lymphoma involving the ocular adnexa. Lee GI et al. Br J Ophthalmol. 2018 Apr 29. pii: bjophthalmol-2017-311704. doi: 10.1136/bjophthalmol-2017-311704.

Questo studio retrospettivo, comparativo e osservazionale su 350 pazienti ha valutato le caratteristiche cliniche e gli esiti del trattamento del linfoma natural killer/a cellule T (natural killer/T-cell lymphoma – NKTL) che coinvolge gli annessi oculari. I risultati dimostrano che l’NKTL degli annessi esterni è una malattia rara, ma fatale. È caratterizzato da segni infiammatori acuti e deve essere diagnosticata tempestivamente per una gestione ottimale.

7. Retrospective cohort study exploring whether an association exists between spatial distribution of cystoid spaces in cystoid macular oedema secondary to retinitis pigmentosa and response to treatment with carbonic anhydrase inhibitors. Strong SA et al. Br J Ophthalmol. 2018 Apr 29. pii: bjophthalmol-2017-311392. doi: 10.1136/bjophthalmol-2017-311392.

Gli inibitori dell’anidrasi carbonica (CAI) sono spesso usati come primo passo per trattare l’edema maculare cistoide associato alla retinite pigmentosa (RP-CMO). Questo studio di coorte retrospettivo esplora l’ipotesi di un’associazione tra la distribuzione spaziale degli spazi cistoidi nella risposta dell’RP-CMO al trattamento con CAI.

È interessante notare che è stato ipotizzato che i CAI possano ridurre il fluido dello strato nucleare esterno in modo più efficace rispetto al fluido dello strato nucleare interno e la spiegazione potrebbe essere un migliore accesso alla membrana basolaterale dell’epitelio pigmentato della retina rispetto alla retina neurosensoriale.

8.Adenoviral keratitis: a review of the epidemiology, pathophysiology, clinical features, diagnosis, and management. Omari AA et al. Curr Opin Ophthalmol. 2018 Apr 27. doi: 10.1097/ICU.0000000000000485.

La cheratite adenovirale è una comune, ma fastidiosa infezione oculare che ha un peso notevole che grava  sui sistemi sanitari e sui pazienti. L’obiettivo di questo articolo è quello di fornire una revisione dell’argomento, con un’enfasi sugli aspetti epidemiologici e clinici attuali e sulle future strategie di diagnosi e gestione.

9.The role of the intestinal microbiome in ocular inflammatory disease. Lin P. Curr Opin Ophthalmol. 2018 May;29(3):261-266. doi: 10.1097/ICU.0000000000000465.

Questa review riassume i risultati disponibili nella letteratura scientifica su come le alterazioni nel microbiota intestinale contribuiscono all’insorgenza di patologie oculari immuno-mediate e su come potenzialmente indirizzare il microbioma intestinale a scopo terapeutico. Le strategie che potrebbero essere efficaci per il targeting del microbiota intestinale potrebbero coinvolgere diversi approcci, tra cui l’uso di antibiotici, di farmaci che integrano componenti batteriche benefiche o colpiscono ceppi batterici infiammatori, strategie dietetiche o trapianti di microbioma.

10. Cataract frequency and subtypes involved in workers assessed for their solar radiation exposure: a systematic review. Modenese A et al. Acta Ophthalmol. 2018 Apr 16. doi: 10.1111/aos.13734.

Uno dei principali fattori che determinano un’esposizione prolungata alle radiazioni solari è il lavoro all’aperto. In questo articolo gli Autori hanno revisionato sistematicamente la letteratura scientifica degli ultimi 20 anni per riportare sul recente sviluppo della ricerca sul rischio di cataratta nei lavoratori all’aperto e sui sottotipi specifici coinvolti, studiando anche i metodi applicati per valutare il rischio professionale. La review conferma la relazione tra l’esposizione a  lungo termine alle radiazioni solari e l’insorgenza di cataratta corticale e nucleare.

Condividi
Valuta
Pubblicato il
giovedì, 31 maggio 2018
Argomento
Generico