articoli

Campagna di Prevenzione della Maculopatia Senile: parte lo screening

Il 29 gennaio, in tutta Italia, inizia il mese della prevenzione e diagnosi delle maculopatie

Con il patrocinio del Ministero della Salute, della SOI (Società Oftalmologica Italiana) e del Comune di Milano, il 29 gennaio parte in tutta Italia la Prima Campagna Nazionale di Prevenzione e Diagnosi della Maculopatia, promossa dal Centro Ambrosiano Oftalmico (CAMO) e dall’Ospedale San Raffaele di Milano.
Supportata da un panel di sponsor prestigiosi, che vede in prima fila SIFI SpA, la Campagna parte lunedì 29 gennaio per concludersi venerdì 23 febbraio 2018. All’iniziativa parteciperanno venti Centri (Presidi ospedalieri e Cliniche Universitarie), distribuiti su tutto il territorio nazionale. Intere équipe di specialisti saranno a disposizione della popolazione per una visita gratuita attraverso la quale sarà possibile diagnosticare la presenza di qualsiasi forma di maculopatia, ed eventualmente suggerire le opportune terapie.
La Campagna è indirizzata a persone di età superiore a 50 anni, periodo della vita in cui solitamente possono presentarsi le prime avvisaglie della malattia.
A partire dal 22 gennaio, per usufruire dello screening gratuito, è sufficiente prenotare la propria visita sul sito www.maculopatie.com scegliendo la struttura più vicina (in calce è riportato l’elenco delle strutture).
L’iniziativa nasce dai risultati di un’indagine demoscopica a livello nazionale commissionata dal dottor Lucio Buratto, Direttore Scientifico del Centro Ambrosiano Oftalmico (CAMO) e dal professor Francesco Bandello, Ordinario di Oftalmologia e Direttore della Clinica oculistica dell’Università Vita-Salute, Istituto scientifico San Raffaele di Milano.
I dati hanno mostrato che solo il 10 per cento degli italiani ha una conoscenza e una consapevolezza della gravità della maculopatia, sia essa dovuta alla degenerazione senile oppure al diabete.
Le maculopatie determinano, nel lungo periodo, una grave riduzione della capacità visiva e una severa distorsione della visione che possono gravemente alterare la qualità di vita del paziente, sino a condurlo alla cecità. Nella sua forma iniziale, la malattia si presenta senza sintomi, ed è per questo indispensabile la sua diagnosi precoce (per approfondimenti consulta la pagina http://maculopatie.com/maculopatia).
La maculopatia è un disturbo in aumento esponenziale – spiega il professor Bandello – e in Italia vi sono ormai oltre 1.400.000 persone colpite. Ciò che pochi sanno è che la malattia si può fermare iniziando con un semplice esame, l’OCT, in grado di diagnosticarla subito. Ma è indispensabile sottoporsi a questo controllo prima che la maculopatia progredisca nella sua azione devastante.”
L’esame attraverso il quale viene diagnosticata la presenza della degenerazione maculare – conclude il dottor Buratto – non è invasivo, dura pochi minuti ed ha dimostrato un’efficacia diagnostica straordinaria: si tratta di una specie di TAC del bulbo oculare. L’apparecchiatura a disposizione, inoltre, è tra le più moderne e sofisticate che la ricerca scientifica abbia realizzato”.
L’iniziativa è promossa attraverso svariati canali di informazione nazionale (stampa offline e online, radio, pubblicità) e con la collaborazione diretta delle principali farmacie in tutte le città sede dei Centri di screening.

SIFI supporta attivamente questa campagna nel quadro del suo costante impegno a sostegno della prevenzione oculare, a cui abbina l’offerta di una gamma completa di integratori mirati ad assicurare il corretto apporto nutrizionale, fondamentale per assicurare la salute della retina.
Inoltre per il trattamento dell’Edema Maculare Diabetico, grave complicanza oculare del diabete, che determina una progressiva riduzione della vista e può anche condurre alla cecità, SIFI ha promosso l’introduzione in Italia di un innovativo farmaco a base di fluocinolone acetonide.
Si tratta di un micro-impianto a rilascio prolungato e continuo, che assicura l’efficacia del trattamento per tre anni con una singola iniezione intravitreale, migliorando la qualità della vita e l’aderenza alla terapia dei pazienti con EMD cronico, minimizzando i rischi associati a frequenti iniezioni intravitreali.

I 20 CENTRI DI SCREENING DOVE SOTTOPORSI ALLE VISITE GRATUITE
È richiesta la prenotazione attraverso il sito www.maculopatie.com

Nord Italia
Milano
–  Centro Ambrosiano Oftalmico (CAMO) – Piazza della Repubblica 21, Milano
– Unità Operativa di Oculistica IRCCS Ospedale San Raffaele e Università Vita-Salute – Via Olgettina 60, Milano
– Clinica Oculistica Universitaria Ospedale Sacco – Via Giovanni Battista Grassi 74, Milano

Genova
– Centro Retina Medica e Maculopatie – Clinica Oculistica Di.N.O.G.Mi.
Università di Genova – Ospedale Policlinico San Martino  Viale Benedetto XV 5, Genova

Legnano
Unità Operativa Oculistica di Legnano – Azienda Socio Sanitaria Territoriale (ASST) Ovest Milanese
Via Papa Giovanni Paolo II C.P. 3, Legnano

Parma
Unità Operativa Complessa di Oculistica – Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma – Via Gramsci 14, Parma

Udine
IEMO – Istituto Europeo di Microchirurgia Oculare – Via M.A. Fiducio 8, Udine

Varese
Ospedale di Circolo Fondazione Macchi, Clinica Oculistica dell’Università dell’Insubria – Viale Borri 57, Varese

Centro Italia
Arezzo
Divisione Oculistica Ospedale di Arezzo – Via Pietro Nenni 20, Arezzo

Carrara
Centro Maculopatie della U.O. Oculistica di Carrara presso Centro Polispecialistico Monterosso – Piazza Sacco e Vanzetti 1, Carrara

Firenze
Clinica Oculistica – Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi – Largo Brambilla 3, Firenze

Roma
Fondazione G. B. Bietti per l’Oftalmologia Roma – Via Livenza 3, Roma

Siena
Clinica Oculistica Universitaria di Siena – Policlinico Santa Maria alle Scotte – Viale Mario Bracci 16, Siena

Sud Italia
Bari
– Divisione Oculistica Ospedale di Venere Bari – Via Ospedale di Venere 1, Carbonara di Bari
– Clinica Oculistica Universitaria Policlinico di Bari – Piazza Giulio Cesare 11, Bari

Chieti/Pescara  
Clinica Oftalmologica Università “G. d’Annunzio” Chieti – Pescara
Centro Nazionale di Alta Tecnologia in Oftalmologia – Ospedale clinicizzato di Chieti – Via dei Vestini, Chieti

Taranto
Struttura Complessa di Oculistica, Azienda Sanitaria Locale di Taranto
Presidio Ospedaliero Centrale Stabilimento Ospedaliero “San Giuseppe Moscati” – Via per Martina Franca, Taranto

Tricase (Lecce)
Divisione Oculistica Ospedale Panico – Via Pio X 4, Tricase (Lecce)

Isole
Catania
Centro Maculopatia Clinica Oculistica – A.O.U. Policlinico V. Emanuele – Via Santa Sofia 78, Catania

Sassari
Clinica Oculistica Universitaria di Sassari – Viale San Pietro, Sassari

Condividi
Tweet about this on TwitterShare on Facebook
Valuta
Pubblicato da
Editore - venerdì, 26 gennaio 2018
Argomento
Retina